Latest in Protezione Civile

Ultimi Articoli

21 volontari hanno conseguito l’attestato regionale di tecniche di primo soccorso di I livello

Sono 21 i nuovi volontari della Misericordia di Campobello di Licata che hanno superato  l’esame finale del corso in tecniche di primo soccorso di 1° livello rilasciato, ai sensi del decreto dall’assessorato regionale alla salute n. 1604. I volontari, nella giornata di venerdì scorso, alla presenza del delegato dell’assessore alla salute Regione Siciliana e del Coordinatore infermieristico della centrale operativa del 118 di Caltanissetta, si sono cimentati nell’esame teorico- pratico, conseguendo l’attestato regionale.  Intanto la Confraternita di Misericordia nei prossimi

CORSO BLSD PER LE SCUOLE DI RAVANUSA

Notevole successo ha riscontrato il corso di BLSD e Antisoffocamento realizzato dalla Misericordia di Campobello di Licata presso la biblioteca comunale di Ravanusa, su richiesta dell’amministrazione comunale di Ravanusa che ha donato dei defibrillatori gli istituti scolastici della Città. Il percorso formativo, voluto con forza dall’assessore al ramo Marisabel Sciandrone, è stato seguito dai docenti e personale Ata di tutti gli istituti che, nel pomeriggio di venerdì, hanno seguito il corso guidati dagli istruttori Salvino Montaperto, Maria Rita Sciascia e

VOTIAMO IL PROGETTO NONNI FELICI

La Misericordia di Campobello sta partecipando, in questi giorni, ad una iniziativa proposta da Aviva Community Fund. Dopo la fase iniziale il progetto della Misericordia dedicato agli anziani si trovava all’11° posto della graduatoria nazionale. Con un estenuante impegno e lavoro continuo di promozione e sostegno del progetto denominato “Nonni Felici”, candidato dall’Ente internazionale sezione Italia- AVIVA insieme ad altri 302 progetti provenienti da ogni parte d’Italia, tra cui città blasonate come Milano, Roma, Parma, Venezia ecc., sfruttando la rete

AGGIORNAMENTO VOTAZIONE PROGETTO NONNI FELICI

Alle data del 20 marzo 2018 il progetto NONNI FELICI ha finora riportato 9.434 voti. CONTINUIAMO A VOTARE, C’E’ TEMPO FINO AL 29 MARZO 2018 !!! Grazie al progetto l’anziano non si sentirà solo e abbandonato, ma si sentirà vivo e utile, parte di una grande famiglia. Ci sarà qualcuno sempre pronto a regalargli un sorriso. Si favorirà lo scambio intergenerazionale in una società sempre più virtuale ed internauta che dimentica le tradizioni.